Il quartetto Vian, a Libri ad Alta Voce

Corrosivo, anticonformista, vulcanico: Boris Vian è stato scrittore, drammaturgo, musicista. La sua personalità ha marchiato a fuoco gli anni ’60 francesi e non solo, contribuendo a far saltare gli argini di quel conformismo sociale che sarà poi spazzato via dal ’68.

Per “Libri ad alta voce” abbiamo già dedicato una serata a Boris Vian, all’interno di Reggionarra 2010, a maggior ragione abbiamo pensato che il 4 novembre dovesse essere degnamente celebrato con canzoni come “Il disertore”, che fece (e farebbe ancora se l’opinione pubblica non fosse narcotizzata da altre cose) discutere moltissimo per l’invito esplicito a disertare dalla guerra, da ogni guerra.

La serata è stata ricca ed intensa, il pubblico numeroso, attento ed appassionato tanto da strappare più di un bis, alla fine.

Di seguito, una qualche istantanea della serata che, sebbene inadeguatamente, prova a rendere l’atmosfera.

Quartetto Vian – Michele Vietri (voce), Angelo Olivieri (tromba ed effetti), Marco Leveratto (chitarra acustica), Luigi Mosso detto Lullo (basso elettrico ed effetti)

Annunci

Informazioni su libriadaltavoce

“Libri ad alta voce” si propone di offrire un luogo e un pubblico a scrittori rche vogliano far conoscere le loro opere, dando voce e spazio ad autori reggiani e non solo, accompagnati di volta in volta da musica e immagini.
Questa voce è stata pubblicata in AUTORI LIBRI AD ALTA VOCE e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...